Matita, inchiostro e acquerello su carta, mm 250 x 400. Siglato e datato in basso a destra: AQ Rome 1824

18. Pianta del piano terra e sezione del vestibolo d’ingresso e della scala
In alto a sinistra: grande cour; al centro: jardin; a destra: jardin. In basso al centro: Entrée du Collège Nazzareno / via del nazzareno, près la chiavica del Bufalo.

19. Pianta del piano terra e sezione del vestibolo d’ingresso
In basso a destra: Vestibule d’une maison / via della chiavica del Bufalo.

Il palazzo di via del Nazareno fu venduto nel 1622 al cardinale Michelangelo Tonti, detto il Nazareno, il presente lo lasciò a S. Giuseppe Calasanzio con la finalità di fondarvi una scuola per i ragazzi poveri.  Risale al 1630 la fondazione del “Collegio Nazareno” che accolse in seguito anche convittori a pagamento diventando infine la scuola più ambita della nobiltà romana: il palazzo fu perciò ampliato e dotato di un oratorio, di un teatro e di un salone.  (C. I)